Benvenuti nel Blog di Claudio Martinotti Doria, blogger dal 1996


"Non nobis Domine, non nobis, sed nomini Tuo da gloriam", motto dell'Ordine dei Cavalieri Templari, Pauperes commilitones Christi templique Salomonis

"Ciò che insegui ti sfugge, ciò cui sfuggi ti insegue" (aneddotica orientale, paragonabile alla nostra "chi ha pane non ha denti e chi ha denti non ha pane")

"Quello che mi ha sorpreso di più negli uomini dell'Occidente è che perdono la salute per fare soldi. E poi perdono i soldi per recuperare la salute. Pensano tanto al futuro che dimenticano di vivere il presente in tale maniera che non riescono a vivere nè il presente nè il futuro. Sono come se non dovessero morire mai e muoiono come se non avessero mai vissuto."
(Dalai Lama)

"A l'è mei mangè pan e siuli, putòst che vendsi a quaicadun" (Primo Doria, detto "il Principe")

"Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi vinci." Mahatma Gandhi

L'Italia non è una nazione ma un continente in miniatura con una straordinaria biodiversità e pluralità antropologica (Claudio Martinotti Doria)

Il proprio punto di vista, spesso è una visuale parziale e sfocata di un pertugio che da su un vicolo dove girano una fiction ... Molti credono sia la realtà ed i più motivati si mettono pure ad insegnare qualche tecnica per meglio osservare dal pertugio (Claudio Martinotti Doria)

Lo scopo primario della vita è semplicemente di sperimentare l'amore in tutte le sue molteplici modalità di manifestazione e di evolverci spiritualmente come individui e collettivamente (È “l'Amor che move il sole e le altre stelle”, scriveva Dante Alighieri, "un'unica Forza unisce infiniti mondi e li rende vivi", scriveva Giordano Bruno. )

La leadership politica occidentale è talmente poco dotata intellettualmente, culturalmente e spiritualmente, priva di qualsiasi perspicacia e lungimiranza, che finirà per portarci alla rovina, ponendo fine alla nostra civiltà. Claudio Martinotti Doria

PER CONTATTI: claudio@gc-colibri.com

Se preferite comunicare telefonicamente potete inviare un sms al 3485243182 lasciando il proprio recapito telefonico (fisso o mobile) per essere richiamati. Non rispondo al cellulare ai numeri sconosciuti per evitare le proposte commerciali sempre più assillanti

Questo blog ha adottato Creative Commons

Licenza Creative Commons
Blog personale by Claudio Martinotti Doria is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at www.cavalieredimonferrato.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at www.cavalieredimonferrato.it.

COME SOSTENERE LA MIA PERSEVERANTE ATTIVITA' DI VOLONTARIATO. Se avete apprezzato l’impegno e l’originalità dei miei articoli ritenendo che la mia attività divulgativa meriti un sostegno, appena avrete l’opportunità di farlo dedicate qualche minuto e qualche euro per sostenerla, tenendo presente che non ho entrate pubblicitarie e nessuno sponsor (condizione necessaria per mantenersi indipendenti) ed inoltre sono una vittima della riforma previdenziale della Fornero e la mia pensione è stata rinviata al 2024, ed è giusto che lo sappiate fin da adesso che l’importo che mi sarà erogato sarà minimo. Potrete contribuire con una donazione tramite PayPal all’account claudio@gc-colibri.com oppure a questo link: https://www.paypal.com/cgi-bin/webscr?cmd=_donations&business=Z2M2PAF4N76V6&lc=IT&item_name=Claudio%20Martinotti%20Doria&currency_code=EUR&bn=PP%2dDonationsBF%3abtn_donateCC_LG%2egif%3aNonHosted

Se non siete registrati a Paypal potete effettuare un bonifico bancario all’IBAN IT42M0303222600010000002011 (Credem, filiale di Casale Monferrato)

You can make a donation using PayPal account claudio@gc-colibri.com or at this link: https://www.paypal.com/cgi-bin/webscr?cmd=_donations&business=Z2M2PAF4N76V6&lc=IT&item_name=Claudio%20Martinotti%20Doria&currency_code=EUR&bn=PP%2dDonationsBF%3abtn_donateCC_LG%2egif%3aNonHosted





Patriă Montisferrati

Patriă Montisferrati
Cliccando sullo stemma del Monferrato potrete seguire su Casale News la rubrica di Storia Locale "Patriă Montisferrati", curata da Claudio Martinotti Doria in collaborazione con Manfredi Lanza, discendente aleramico del marchesi del Vasto - Busca - Lancia, principi di Trabia

Come valorizzare il Monferrato Storico

La Storia, così come il territorio e le sue genti che l’hanno vissuta e ne sono spesso ignoti ed anonimi protagonisti, meritano il massimo rispetto, occorre pertanto accostarsi ad essa con umiltà e desiderio di apprendere e servire. In questo caso si tratta di servire il Monferrato, come priorità rispetto a qualsiasi altra istanza (personale o di campanile), riconoscendo il valore di chi ci ha preceduti e di coloro che hanno contribuito a valorizzarlo, coinvolgendo senza preclusioni tutte le comunità insediate sul territorio del Monferrato Storico, affinché ognuna faccia la sua parte con una visione d’insieme ed un’unica coesa identità storico-culturale condivisa. Se ci si limita a piccole porzioni del Monferrato, per quanto significative, si è perdenti e dispersivi in partenza.

Sarà un percorso lungo e lento ma è l’unico percorribile se si vuole agire veramente per favorire il Monferrato Storico e proporlo con successo come un’unica entità territoriale turistico culturale ed economica …

Putin intralcia i piani del Nuovo Ordine Mondiale perché ha risanato l'economia russa e svolto un'ottima politica estera


Gli agenti del Nuovo Ordine Mondiale tutti odiano Putin, la loro “bestia nera”

Russian President Vladimir Putin
 
di  Jonas E. Alexis

Quali agenti del nuovo ordine mondiale non ti diranno peste e corna di Vladimir Putin e della Russia?
Sapete  perché gli agenti del Nuovo Ordine Mondiale e della sovrastruttura neocon odiano la Russia e i suoi leader, in particolare Vladimir Putin? Sapete perché semplicemente non sopportano il fatto che la Russia sta sfidando molti dei principi perniciosi che costituiscono l’ideologia del Nuovo Ordine Mondiale?
La risposta è abbastanza semplice. Vladimir Putin è stato eletto nel 2000, e dopo quasi diciotto anni, cosa ha prodotto? Verifica  questi risultati che seguono:

“Prima dell’elezione di Putin, la Russia aveva un PIL pro capite di $ 9,889 da parità di potere d’acquisto (PPP). La cifra era quasi triplicata entro il 2017 e ora ha raggiunto $ 27,900. La Russia ha il più alto PIL pro capite tra i suoi soci dei paesi BRICS, con il secondo più alto, la Cina, con solo $ 16,624.
“Il PPP tiene conto del costo della vita relativo e dei tassi di inflazione dei paesi al fine di confrontare gli standard di vita nelle diverse nazioni. Il salario mensile nominale medio è cresciuto di quasi 11 volte da $ 61 a $ 652. La disoccupazione è diminuita dal 13% al 5,2%. Le pensioni sono cresciute di oltre il 1.000 percento nello stesso periodo da $ 20 a $ 221.
“La Russia è la sesta economia al mondo per PPP, con un PIL di $ 4 trilioni. PwC ha previsto che entro il 2050 il paese diventerà la più grande economia europea con questa misura, lasciandosi alle spalle Germania e Regno Unito.
“Nel 1999, l’economia russa del PPP valeva solo $ 620 miliardi. Quindi, negli ultimi 18 anni, la produzione economica russa in questi termini è aumentata del 600%.
“I tassi di inflazione sono diminuiti dal 36,5% al ​​2,5% entro la fine del 2017. Il valore totale delle attività del sistema bancario russo è aumentato da 24 volte a $ 1,43 trilioni. La capitalizzazione del mercato azionario russo è cresciuta di oltre 15 volte fino a $ 621 miliardi.
“Quando Putin fu eletto nel 2000, la Russia aveva solo $ 12 miliardi di riserve, accompagnate da un debito pubblico, che era quasi uguale alla produzione economica del paese al 92,1 per cento. Le cose sono cambiate notevolmente in 18 anni, dal momento che il debito pubblico russo si è ridotto al 17,4% del PIL e le riserve sono aumentate a $ 356 miliardi.
“Il basso debito e le crescenti riserve hanno aiutato il paese a sopravvivere alla crisi economica del 2008 e alla recessione del 2014-2016, causata da una caduta dei prezzi del petrolio e delle sanzioni occidentali” [1].
In breve, Vladimir Putin ha cambiato il panorama politico, economico e anche agricolo della Russia. Certo, ha i suoi difetti, come fanno tutti gli esseri umani. Ci sono alcuni problemi che deve affrontare: deve chiedere a Netanyahu di smettere di attaccare la Siria o di dover affrontare delle conseguenze. È stato molto deciso a criticare la politica americana in Siria, Iraq e altrove. Ma in sostanza non ha lanciato una vibrante critica contro Benjamin Netanyahu, che in realtà è l’uomo in gran parte responsabile della guerra in Siria e altrove.
Ma bisogna dare riconoscimento dove sono dovuti dei meriti. Qualunque cosa tu voglia dire di Vladimir Putin e della Russia, il presidente russo è stato generalmente odiato dagli agenti del Nuovo Ordine Mondiale. Ha anche svolto un lavoro abbastanza dignitoso nel riportare la Russia al suo posto morale, economico e politico.
Ovviamente agli agenti della NWO non piace quell’impresa, perché la Russia, a loro parere, sembra minacciare la loro stessa esistenza. Il Segretario alla Difesa del Regno Unito, Gavin Williamson, ha indirettamente dimostrato questo punto, sostenendo un’idea davvero incoerente o stupida sulla Russia. Egli ha detto:
“Quello a cui [Russia] sta puntando è quello che stanno progettando” Come possiamo causare così tanta perdita alla Gran Bretagna? ” Danneggiare la sua economia, distruggere le sue infrastrutture, in realtà causare migliaia e migliaia e migliaia di morti, ma in realtà hanno un piano per creare il caos totale all’interno del paese. ” [2]
La Russia ha il potere di creare “il caos totale all’interno del paese”? Quanto può essere stupida questa idea ? E dove sono le prove per questa assurda affermazione?
Inoltre, se gli agenti del Nuovo Ordine Mondiale fossero davvero interessati alla democrazia seria, allora avrebbero capito che Putin ha un tasso di consenso tra la grande maggioranza dei russi. Molti dei maggiori media sionisti concordano sul fatto che il voto di approvazione di Putin sia astronomicamente elevato. [3] “Quasi 9 su 10 russi approvano il loro presidente”, ha riferito il Guardian nel 2015. [4] Il rating di consenso di Putin è stato ancora piuttosto elevato alla fine del 2016. [5]
Ma alcuni media hanno anticipato le loro affermazioni dicendo: “Il Grado di Approvazione di Putin sale all’86% nonostante la crisi economica.” [6] L’implicazione è che i Russi sono veramente stupidi e non sanno se vivono sotto un “nuovo Hitler”. Il Washington Post aveva pubblicato un articolo nel 2014 intitolato: “Mi dispiace, Putin. L’economia della Russia è condannata “. [7]
In altre parole, il Washington Post era già partito dal presupposto che l’economia della Russia era destinata a fallire e poi ha cercato di trovare alcune affermazioni folli e incoerenti a sostegno della sua vuota previsione . È davvero un modo perverso di formulare un argomento serio.
Poniti questa domanda: quando è stata l’ultima volta che un presidente americano ha ottenuto un punteggio di approvazione dell’86%? E chi era quel presidente? Donald Trump? Barrack Obama? George W. Bush? Bill Clinton? George HW Bush? Ronald Reagan?
E perché gli agenti del Nuovo Ordine Mondiale ed i media sionisti perpetuano la sciocca pretesa che i russi vivano sotto un regime oppressivo? Come fa Masha Gessen (giornalista ed attivista antirusso) a uscire con titoli come: Il futuro è la storia: come il totalitarismo ha recuperato la Russia ? [8] (Perfino l’Economist ha criticato Gessen per un titolo così sfacciatamente ridicolo. [9] ) Queste persone pensano che possano ancora ingannare la stragrande maggioranza delle persone su questo pianeta?
Come ha sottolineato lo stesso John O’Sullivan del Wall Street Journal , Gessen è contro Putin perché la sua definizione di “libertà” significa “liberazione sessuale” [10], totalmente contraria a ciò che Vladimir Putin rappresenta. Questo ovviamente spiegava perché Gessen avrebbe sostenuto gruppi sovversivi come The Pussy Riot. [11]
Masha Gessen
Gessen non ha mai perdonato la Russia per aver approvato una legge che impegna implicitamente le coppie dello stesso sesso a crescere i figli adottivi. [12] Ma Gessen offre molto di più di quello che incontra l’occhio e l’orecchio.
Sappiamo tutti cosa è successo a Harvey Weinstein e all’intera sovrastruttura di Hollywood l’anno scorso. Che cosa ha detto Gessen su problemi simili? Ascolta: “Sembra che trascorriamo molto più tempo a discutere del comportamento scorretto di un numero crescente di uomini importanti rispetto alla Corea del Nord o ai cambiamenti climatici.” [13]
In altre parole, la Corea del Nord, Vladimir Putin e il cambiamento climatico sono più importanti che parlare di Harvey Weinstein e della tribù di Hollywood che hanno corrotto l’America e gran parte del mondo per più di mezzo secolo. L’ironia è che Gessen, nello stesso articolo, ha parlato dell’ex senatore dello stato dell’Oklahoma, Ralph Shortey, il pedofilo che è stato colto con il traffico di bambini!
Masha non vuole parlare di Weinstein e Hollywood, ma vuole discutere di quanto sia malvagio e malvagio Shortey. Perché? Bene, ovviamente, secondo Gessen, Shortey “ha trentacinque anni, è sposato e politicamente molto conservatore …” [14]
In altre parole, Shortey rappresenta il patriarcato e ogni volta che queste persone vengono catturate per crimini di natura sessuale, Gessen ha il dovere di esporle. Ma ogni volta che persone come Weinstein e l’intera tribù rimangono intrappolate nel fare quasi la stessa cosa, Gessen cambia argomento passanso alla Corea del Nord, a Putin ed ai cambiamenti climatici. Questo è il tipo di perversione morale e intellettuale e la follia dei media negli USA di cui ci stiamo occupando in questo commento.
Note:
[1] “L’economia russa sotto Putin: la qualità della vita è triplicata, il debito estero è sceso del 75%”, Russia Today , 27 gennaio 2018.
[2] “Il segretario alla difesa del Regno Unito lascia cadere l’ultima bomba della paura, avverte casualmente che la Russia sta pianificando un omicidio di massa”, Russia Today , 26 gennaio 2018.
[3] “Sondaggio: il rating di approvazione di Putin è ai massimi storici in Russia”, NBC News , 21 luglio 2014.
[4] Alberto Nardelli, Jennifer Rankin e George Arnett, “Voto di approvazione di Vladimir Putin a livelli record” , Guardian , 23 luglio 2015.
[5] “Il punteggio di approvazione di Putin raggiunge il 2016”, Russia Today , 29 dicembre 2016.
[6] Noah Rayman, “Il livello di approvazione di Putin sale all’86% nonostante la crisi economica” , ora , 26 febbraio 2015; Sergey Aleksashenko, “Putin ha minacciato il crollo dell’economia, borbottando i russi” , Newsweek , 10 febbraio 2016; Leonid Bershidsky, “L’economia russa prende il colpo di Putin’s Grip” , Bloomberg , 26 settembre 2016.
[7] Matt O’Brien, “Scusa, Putin. L’economia russa è condannata “, Washington Post , 15 dicembre 2014.
[8] Masha Gessen, The Future Is History: come il totalitarismo ha recuperato la Russia (New York: Riverhead Books, 2017).
[9] “Masha Gessen ha torto a chiamare la Russia uno stato totalitario” , Economist , 2 novembre 2017.
[10] John O’Sullivan, “Turmoil Over America’s Radio Voice in Russia”, Wall Street Journal , 15 maggio 2014.
[11] Masha Gessen, Words Will Break Cement: The Passion of Pussy Riot (New York: Riverhead Books, 2014).
[12] Isaac Chotiner, “Totalitarianism 2.0” , Slate , 11 ottobre 2017.
[13] Masha Gesssen, “Sesso, consenso e i pericoli di” scala fuori luogo “,” New Yorker , 27 novembre 2017.
[14] Ibid.

Nessun commento: