Benvenuti nel Blog di Claudio Martinotti Doria, blogger dal 1996


"Non nobis Domine, non nobis, sed nomini Tuo da gloriam", motto dell'Ordine dei Cavalieri Templari, Pauperes commilitones Christi templique Salomonis

"Ciò che insegui ti sfugge, ciò cui sfuggi ti insegue" (aneddotica orientale, paragonabile alla nostra "chi ha pane non ha denti e chi ha denti non ha pane")

"Quello che mi ha sorpreso di più negli uomini dell'Occidente è che perdono la salute per fare soldi. E poi perdono i soldi per recuperare la salute. Pensano tanto al futuro che dimenticano di vivere il presente in tale maniera che non riescono a vivere nè il presente nè il futuro. Sono come se non dovessero morire mai e muoiono come se non avessero mai vissuto."
(Dalai Lama)

"A l'è mei mangè pan e siuli, putòst che vendsi a quaicadun" (Primo Doria, detto "il Principe")

"Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi vinci." Mahatma Gandhi

L'Italia non è una nazione ma un continente in miniatura con una straordinaria biodiversità e pluralità antropologica (Claudio Martinotti Doria)

Il proprio punto di vista, spesso è una visuale parziale e sfocata di un pertugio che da su un vicolo dove girano una fiction ... Molti credono sia la realtà ed i più motivati si mettono pure ad insegnare qualche tecnica per meglio osservare dal pertugio (Claudio Martinotti Doria)

Lo scopo primario della vita è semplicemente di sperimentare l'amore in tutte le sue molteplici modalità di manifestazione e di evolverci spiritualmente come individui e collettivamente (È “l'Amor che move il sole e le altre stelle”, scriveva Dante Alighieri, "un'unica Forza unisce infiniti mondi e li rende vivi", scriveva Giordano Bruno. )

La leadership politica occidentale è talmente poco dotata intellettualmente, culturalmente e spiritualmente, priva di qualsiasi perspicacia e lungimiranza, che finirà per portarci alla rovina, ponendo fine alla nostra civiltà. Claudio Martinotti Doria

PER CONTATTI: claudio@gc-colibri.com

Se preferite comunicare telefonicamente potete inviare un sms al 3485243182 lasciando il proprio recapito telefonico (fisso o mobile) per essere richiamati. Non rispondo al cellulare ai numeri sconosciuti per evitare le proposte commerciali sempre più assillanti

Questo blog ha adottato Creative Commons

Licenza Creative Commons
Blog personale by Claudio Martinotti Doria is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at www.cavalieredimonferrato.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at www.cavalieredimonferrato.it.


Patriă Montisferrati

Patriă Montisferrati
Cliccando sullo stemma del Monferrato potrete seguire su Casale News la rubrica di Storia Locale "Patriă Montisferrati", curata da Claudio Martinotti Doria in collaborazione con Manfredi Lanza, discendente aleramico del marchesi del Vasto - Busca - Lancia, principi di Trabia

Come valorizzare il Monferrato Storico

La Storia, così come il territorio e le sue genti che l’hanno vissuta e ne sono spesso ignoti ed anonimi protagonisti, meritano il massimo rispetto, occorre pertanto accostarsi ad essa con umiltà e desiderio di apprendere e servire. In questo caso si tratta di servire il Monferrato, come priorità rispetto a qualsiasi altra istanza (personale o di campanile), riconoscendo il valore di chi ci ha preceduti e di coloro che hanno contribuito a valorizzarlo, coinvolgendo senza preclusioni tutte le comunità insediate sul territorio del Monferrato Storico, affinché ognuna faccia la sua parte con una visione d’insieme ed un’unica coesa identità storico-culturale condivisa. Se ci si limita a piccole porzioni del Monferrato, per quanto significative, si è perdenti e dispersivi in partenza.

Sarà un percorso lungo e lento ma è l’unico percorribile se si vuole agire veramente per favorire il Monferrato Storico e proporlo con successo come un’unica entità territoriale turistico culturale ed economica …

La nostra salute dipende dal nostro Microbiota, costituito da un numero di batteri, che sono 10 volte le nostre cellule, da un numero di virus che sono 100 volte le nostre cellule

 Tutto sul Microbiota: responsabile del 70% delle Difese Immunitarie

Il Chimico Mainardi: Alla scoperta del Microbiota

 

 
https://comedonchisciotte.org/il-chimico-mainardi-alla-scoperta-del-microbiota/
 
 
 
Dopo l’eccellente intervista –  che potete trovare qui –  nella quale il Dott. Mainardi ci ha spiegato chimicamente cosa succede al nostro corpo quando ci vacciniamo, oggi un nuovo articolo con il quale Mainardi ci guida alla scoperta del Mirobiota, una forma di vita nel nostro corpo che ne regola il funzionamento più di quanto possiamo immaginare.

* * * 

Di Paolo Mainardi

Gli ufologi possono essere soddisfatti: “C’abbiamo le prove”, nell’Universo è stata scoperta un’altra forma di vita parallela alla nostra e non dobbiamo andare tanto lontano da noi. Infatti, convive nel nostro corpo e, anche se sosteniamo di ospitarla, è molto più numerosa delle nostre cellule. È costituita da un numero di batteri, che sono 10 volte le nostre cellule, da un numero di virus che sono 100 volte le nostre cellule, archea, funghi, lieviti….

Questo organo, del peso di circa 1,5 kg, è principalmente confinato nel colon con circa 1 miliardo di batteri per centimetro cubo, verso 10000 nel tenue, anaerobi che svolgono una importante funzione di controllo su tutte le nostre funzioni. Il microbiota è in pratica una centralina di controllo e ci mette a disposizione da 3 a 4 milioni di unità geniche verso le nostre 23000. Le unità geniche sono come le parole di una lingua, più parole possiede, più è evoluta, in quanto può meglio adattarsi a diverse situazioni. Ad esempio, può dire: “mi sembri stanco, potresti andare a riposare” al posto di “dormi”. Con le nostre unità geniche saremo poco più che ominidi. Tutto quello che abbiamo fatto lo dobbiamo alle unità geniche forniteci dal microbiota: ponti, autostrade, case, grattacieli, industrie…

Il corpo cellulare sta al microbiota come il carapace sta alla tartaruga. Se ci prendiamo cura della tartaruga, ci penserà essa a curare il carapace.

Questo concetto è alla base della nuova medicina, quella che anni fa chiamai: l’Una Medicina – qui il libro Alla ricerca dell’Una (Medicina).

Si, Una, in quanto ogni patologia è causata da un mal funzionamento del microbiota. Sempre più studi riportano microbiota alterati in patologie molto diverse tra loro, per le poche per le quali non fosse stato ancora riportato, è solo questione di tempo.

Questo concetto di “carapace”, che anni fa ha fatto sobbalzare dalla seggiola diversi ricercatori presenti in sala durante mie comunicazioni a convegni, è ben riportato in una review di Virgin su Cell del 2014. Il virologo Virgin riporta che il corpo umano è costituito da un ecosistema composto di nostre cellule, batteri, virus, archea, funghi, lieviti, in cui le nostre cellule non sono nemmeno al centro del sistema, così come la Terra non è al centro dell’Universo e svolgono una semplice azione contenitiva. Questo ecosistema ha un suo istinto di sopravvivenza che non è solo per le nostre cellule, ma chi avrebbe interesse a demolire la propria abitazione? Soprattutto se appena traslocati? (es. dopo salto di specie).

La parte microbica del nostro corpo non è al nostro servizio, quello che fa per noi in realtà lo fa per avere uno spazio confortevole, così come facciamo noi per le nostre abitazioni: le puliamo, le ripariamo, non perché ci sentiamo schiavi di esse, ma perché preferiamo vivere in un ambiente confortevole.

Sicuramente non è facile accettare questa nuova realtà, ma è dovuto al fatto che siamo convinti che “noi” siamo il corpo cellulare, ma non è così. Basti pensare che anche alla domanda: Come stai? È il microbiota a rispondere. Alla domanda del cameriere: “desidera?” è il microbiota a imporci di mangiare quello che vuole.

Il microbiota ci controlla anche le emozioni.

Se anche facciamo fatica, dobbiamo cambiare prospettiva e capire che, quando ci riferiamo a “noi”, ci riferiamo ad un ecosistema la cui parte predominante non è il nostro corpo cellulare. Non è nemmeno forte, anzi è fragilissimo e la nostra salute dipende dalla forza dei meccanismi di riparazione controllati dal microbiota.

La medicina del futuro sarà orientata verso curare il microbiota anziché tentare di tamponare i vari sintomi.

“Cura il microbiota affinché possa prendersi cura di te” è il mio motto.

In questo modo potremo ridare al termine “curare” il suo significato originale, che è guarire. Guarire non è dover assumere un farmaco a vita, che, magari, mi porta a manifestare altri sintomi che richiedono altri farmaci. Un farmaco che devo assumere a vita, non mi sta curando, tenta di tamponare un mal funzionamento del microbiota.

Guarire significa non doversi più curare, se non con il cibo che rappresenta il modo migliore per comunicare con il microbiota, in quanto lo può mantenere forte.

D’altronde il padre della nostra medicina, Ippocrate, lo sosteneva nel 460 a.C.

La cosa più straordinaria che stiamo scoprendo oggi è che siamo stati progettati per essere sani, in quanto i meccanismi di controllo del microbiota sono estremamente forti. Sicuramente più forti di qualsiasi farmaco che, grazie alle unità geniche messeci a disposizione dal microbiota, potremo mai realizzare.

Dobbiamo solo preoccuparci di mantenere forte il microbiota, la cui forza dipende dalla biodiversità dei suoi ceppi batterici, che è stimolata prevalentemente dal cibo.

Su www.dottpaolomainardi.it potrete approfondire, e qui https://www.dottpaolomainardi.it/strumenti/ potrete scaricare un mio ebook.


Massimo A. Cascone per ComeDonChisciotte.org

Nessun commento: