Benvenuti nel Blog di Claudio Martinotti Doria, blogger dal 1996


"Non nobis Domine, non nobis, sed nomini Tuo da gloriam", motto dell'Ordine dei Cavalieri Templari, Pauperes commilitones Christi templique Salomonis

"Ciò che insegui ti sfugge, ciò cui sfuggi ti insegue" (aneddotica orientale, paragonabile alla nostra "chi ha pane non ha denti e chi ha denti non ha pane")

"Quello che mi ha sorpreso di più negli uomini dell'Occidente è che perdono la salute per fare soldi. E poi perdono i soldi per recuperare la salute. Pensano tanto al futuro che dimenticano di vivere il presente in tale maniera che non riescono a vivere nè il presente nè il futuro. Sono come se non dovessero morire mai e muoiono come se non avessero mai vissuto."
(Dalai Lama)

"A l'è mei mangè pan e siuli, putòst che vendsi a quaicadun" (Primo Doria, detto "il Principe")

"Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi vinci." Mahatma Gandhi

L'Italia non è una nazione ma un continente in miniatura con una straordinaria biodiversità e pluralità antropologica (Claudio Martinotti Doria)

Il proprio punto di vista, spesso è una visuale parziale e sfocata di un pertugio che da su un vicolo dove girano una fiction ... Molti credono sia la realtà ed i più motivati si mettono pure ad insegnare qualche tecnica per meglio osservare dal pertugio (Claudio Martinotti Doria)

Lo scopo primario della vita è semplicemente di sperimentare l'amore in tutte le sue molteplici modalità di manifestazione e di evolverci spiritualmente come individui e collettivamente (È “l'Amor che move il sole e le altre stelle”, scriveva Dante Alighieri, "un'unica Forza unisce infiniti mondi e li rende vivi", scriveva Giordano Bruno. )

La leadership politica occidentale è talmente poco dotata intellettualmente, culturalmente e spiritualmente, priva di qualsiasi perspicacia e lungimiranza, che finirà per portarci alla rovina, ponendo fine alla nostra civiltà. Claudio Martinotti Doria

PER CONTATTI: claudio@gc-colibri.com

Se preferite comunicare telefonicamente potete inviare un sms al 3485243182 lasciando il proprio recapito telefonico (fisso o mobile) per essere richiamati. Non rispondo al cellulare ai numeri sconosciuti per evitare le proposte commerciali sempre più assillanti

Questo blog ha adottato Creative Commons

Licenza Creative Commons
Blog personale by Claudio Martinotti Doria is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at www.cavalieredimonferrato.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at www.cavalieredimonferrato.it.

COME SOSTENERE LA MIA PERSEVERANTE ATTIVITA' DI VOLONTARIATO. Se avete apprezzato l’impegno e l’originalità dei miei articoli ritenendo che la mia attività divulgativa meriti un sostegno, appena avrete l’opportunità di farlo dedicate qualche minuto e qualche euro per sostenerla, tenendo presente che non ho entrate pubblicitarie e nessuno sponsor (condizione necessaria per mantenersi indipendenti) ed inoltre sono una vittima della riforma previdenziale della Fornero e la mia pensione è stata rinviata al 2024, ed è giusto che lo sappiate fin da adesso che l’importo che mi sarà erogato sarà minimo. Potrete contribuire con una donazione tramite PayPal all’account claudio@gc-colibri.com oppure a questo link: https://www.paypal.com/cgi-bin/webscr?cmd=_donations&business=Z2M2PAF4N76V6&lc=IT&item_name=Claudio%20Martinotti%20Doria&currency_code=EUR&bn=PP%2dDonationsBF%3abtn_donateCC_LG%2egif%3aNonHosted

Se non siete registrati a Paypal potete effettuare un bonifico bancario all’IBAN IT42M0303222600010000002011 (Credem, filiale di Casale Monferrato)

You can make a donation using PayPal account claudio@gc-colibri.com or at this link: https://www.paypal.com/cgi-bin/webscr?cmd=_donations&business=Z2M2PAF4N76V6&lc=IT&item_name=Claudio%20Martinotti%20Doria&currency_code=EUR&bn=PP%2dDonationsBF%3abtn_donateCC_LG%2egif%3aNonHosted





Patriă Montisferrati

Patriă Montisferrati
Cliccando sullo stemma del Monferrato potrete seguire su Casale News la rubrica di Storia Locale "Patriă Montisferrati", curata da Claudio Martinotti Doria in collaborazione con Manfredi Lanza, discendente aleramico del marchesi del Vasto - Busca - Lancia, principi di Trabia

Come valorizzare il Monferrato Storico

La Storia, così come il territorio e le sue genti che l’hanno vissuta e ne sono spesso ignoti ed anonimi protagonisti, meritano il massimo rispetto, occorre pertanto accostarsi ad essa con umiltà e desiderio di apprendere e servire. In questo caso si tratta di servire il Monferrato, come priorità rispetto a qualsiasi altra istanza (personale o di campanile), riconoscendo il valore di chi ci ha preceduti e di coloro che hanno contribuito a valorizzarlo, coinvolgendo senza preclusioni tutte le comunità insediate sul territorio del Monferrato Storico, affinché ognuna faccia la sua parte con una visione d’insieme ed un’unica coesa identità storico-culturale condivisa. Se ci si limita a piccole porzioni del Monferrato, per quanto significative, si è perdenti e dispersivi in partenza.

Sarà un percorso lungo e lento ma è l’unico percorribile se si vuole agire veramente per favorire il Monferrato Storico e proporlo con successo come un’unica entità territoriale turistico culturale ed economica …

La moneta virtuale sta trionfando ... La rivoluzione Bitcoin ha superato il punto di non ritorno

 Per coloro che come me sono fondamentalmente libertari e si ispirano alla Scuola Economica Austriaca è naturale seguire il corso del BITCOIN, pur con le dovute cautele, in quanto è un'ulteriore conferma di come il mercato cerchi soluzioni ai problemi soprattutto derivanti da monopoli, oligopoli e strozzature liberticide come la fiat money, ed in questi anni in cui l'euro sta seminando il panico, si legittima ancor di più la ricerca di alternative non statalizzate ed oligarchiche. Al momento della pubblicazione di questo inserto il valore di merci e servizi scambiati con il bitcoin ammonta già a un miliardo di dollari ...

 

Fonte: Il Portico Dipinto http://ilporticodipinto.it/

Da quando abbiamo parlato di Bitcoin la prima volta1, in pochi anni, il valore di un BTC è salito da circa 1 dollaro a più di 70, e questa tecnologia è passata dall'essere usata da un manipolo di geek appassionati di crittografia, informatica ed economia, ad avere una diffusione ben più ampia con una visibilità addirittura mainstream, dall'Economist2 a Bloomberg3.
La strada da percorrere per arrivare a fare in modo che ta tecnologia Bitcoin possa diventare d'uso comune è ancora molto lunga, ma è sicuramente interessante avere un'idea della strada percorsa fin'ora, ed in tal senso questo articolo di fa un buona riepilogazione delle tappe più interessanti.

Benvenuti alla rivoluzione Bitcoin, ora non si può più tornare indietro
di Michael Carney4

Conosco Bitcoin ormai da diversi anni e sono sempre stato interessato al concetto che sottoindende. Ultimamente però vengo bombardato da informazioni in proposito.
Per chi non se ne intende, Bitcoin è una cryptomoneta digitale al di fuori del controllo di qualunque governo. Il software che gestisce tale moneta, che opera in una rete decentralizzata di tipo peer2peer, è progettata per garantire la sicurezza (i Bitcoin non possono venire falsificati), e per permettere l'anonimato. Quello che è cominciato nel 2010 come un esperimento, utilizzato principalmente per attività al limite della legalità, da allora è cresciuto fino a diventare un mercato globale dal valore di 700 milioni di dollari in cui è possibile comprare qualunque cosa, da una pizza fino a nomi di dominio. Per evitare i problemi legati all'inflazione il numero di Bitcoin in circolazione continuerà a crescere automaticamente ad un ritmo sempre minore, in base a quanto definito nel programma, fino ad un massimo di 21 milioni attorno all'anno 2030. In questo momento ce ne sono poco meno di 11 milioni.
Ho cominciato a pensare di più a Bitcoin seguendo un'intervista ad Adam Draper, un imprenditore di Silicon Valley, che sta impiegando una parte delle sue risorse 5 su nuove aziende che hanno a che fare con questa nuova moneta. Da allora mi sono trovato oberato da notizie ed informazioni in merito. Potrebbe però essere quel fenomeno per cui quando compro una nuova auto la mia attenzione si focalizza su di essa ed in giro vedo ovunque auto di quel tipo, anche se ci sono sempre state. Oppure potrebbe essere un segno di cambiamento che ha portato Bitcoin ad un livello di diffusione molto più ampio.
Ieri, il noto investitore Howard Lindzon ha fatto la domanda "Bitcoin... sta vincendo?" in un post sul suo blog 6. Sulla stessa linea una settimana fa Alex Liu ha chiesto sul  blog di Vice Motherboard "E' ora di prendere sul serio Bitcoin?"7. A giudicare dalla quantità di discussioni che si sono sviluppate in merito e dalla credibilità di diverse istituzioni che per prime si sono mosse in favore, si direbbe che la risposta alle domande di Lindzon e Liu possa essere "si".
A Novembre WordPress ha cominciato ad accettare Bitcoin come sistema di pagamento per i beni digitail 8, usando i servizi di gestione delle transazioni offerte da BitPay9, una azienda specialista del settore.Il fatto che questa moneta virtuale ed il suo ecosistema che comprende fornitori di servizi abbia raggiunto una azienda come WordPress, che secondo alcune stime da vita al 16% dei siti del web, è stato un segnale molto positivo.
Qualche settimana fa Namecheap è diventato il primo servizio che permette di registrare domini Internet accettando pagamenti in Bitcoin10. Altri provider di servizi online come Reddit11, il servizio di file sharing "Mega" di Kim Dotcom12 ed il sistema di vendita online FoxyCart13 hanno seguito una strada analoga. Poco tempo prima Internet Archive ha annunciato che avrebbe cominciato a pagare alcuni impiegati in Bitcoin, come da loro richiesto.14. In quanto ente no-profit accetteranno anche donazioni in questa nuova valuta digitale. E più recentemente un negozio finlandese ha annunciato15 che avrebbe seguito l'esempio e pagato i propri dipendenti usando Bitcoin.


Un ulteriore consolidamento è avvenuto nel momento in cui Mt.Gox, la borsa Bitcoin più grande del mondo, ha stretto una partnership con CoinLab per quanto riguarda le transazioni in dollari16, azione che ha avuto come conseguenza diversi accordi commerciali con banche di Silicon Valley per rendere più pratico il trasferimento tra dollari e Bitcoin. Nello stesso periodo anche Bitcoin-Central ha ricevuto l'autorizzazione17 da parte delle autorità francesi per operare come una banca (in partnership con Aqoba e Credit Mutuel).
Fuori dal mondo dei bit e dei bytes, anche nel territorio USA alcune aziende più intraprendenti hanno cominciato ad accettare la nuova valuta virtuale. Tra queste diversi negozianti di Las Vegas (Downtown Vegas) 18. Altrove un servizio online chiamato "Pizza for Coins"19 permette agli utenti di ordinare e pagare le pizze usando Bitcoin. E c'è anche il progetto di realizzare un "bancomat Bitcoin"20, oltre che una conferenza dedicata a Bitcoin che si terrà sempre a Silicon Valley.21
Una ricerca su Reddit Weekly [una delle principali comunità virtuali NdT] per i thread che parlano di Bitcoin22 riporta più di 10000 risultati. L'argomento è stato discusso anche su Bloomberg per aver definito Bitcoin la parola della settimana 23.
Le organizzazioni chiave che mancano per la completa ubiquità della moneta digitale sono fondamentalmente Amazon e PayPal, a cui possiamo aggiungere Google, Apple e Facebook ed eventualmente anche Square, Stripe, Braintree, Authorize.net etc. Anche se cominciano a nascere attività24 che fanno da intermediari25 se si vuole usare Bitcoin per i servizi offerti da quelle aziende, se un giorno una di queste decidesse di accettare direttamente la nuova moneta digitale allora sarebbe un precedente dalle conseguenze estremamente rilevanti.
Nonostante il battage mediatico, non tutte le notizie relative a Bitcoin sono state positive. C'è un forte timore26 che il recente e rapidissimo aumento del valore di un Bitcoin sia una bolla pronta ad esplodere in qualunque momento. Inoltre, circa una settimana fa la paura generata da un problema nel software27 che gestisce la rete Bitcoin ha causato una massiccia serie di vendite che hanno portato ad un temporaneo crollo del valore di più del 20%. L'errore è stato individuato e corretto rapidamente, e da allora il valore è tornato rapidamente ai livelli prima del problema, ma il fatto che possano esserci problemi di questo tipo è bene che faccia riflettere le persone che si vogliano affidare completamente a questa nuova moneta. Durante lo stesso periodo, un particolare tipo di attacco informatico28 ha permesso che venissero rubati Bitcoin per un valore di 12.000$ ad un servizio di brokerage.
I governi poi sono preoccupati di eventuali usi illegali di Bitcoin. Sin dai primi tempi Bitcoin è stato usato per riciclare denaro, acquistare armi, droga e chissà cosa altro sul mercato nero. Persino il suo creatore ha usato uno pseudonimo, Satoshi Nakamoto, e la sua identità rimane un mistero29. Per le sue qualità di pseudo-anonimato le soluzioni a queste problematiche non sono semplici. E queste caratteristiche chiaramente fanno sudare freddo coloro che sono in posizione di potere, ma allo stesso tempo sono stati i motivi che ne hanno scaturito l'interesse almeno inizialmente.
Non sorprendentemente questa moneta è campo di azione per un "maschio, bianco, di età 32.7 anni, libertario", secondo una statistica di ZeroHedge30. Rimane da costruire ancora un'enorme quantità di infrastruttura e modo di pensare prima che Bitcoin possa diventare realmente di uso comune, al pari di una moneta convenzionale. Ma, per quotare una recente discussione31 su Tumblr di MG Siegler, "L'idea che una nuova forma di moneta possa formarsi verosimilmente dal nulla e prendere campo è decisamente affascinante".
Ci sono diversi motivi per cui è interessante immaginare un futuro della moneta che non implica il coinvolgimento di una banca centrale, che sia quella statunitense o quella di un altro stato, le Nazioni Unite, Amazon, Google o Facebook. I poteri che ne subiranno le conseguenze non si faranno da parte senza una lotta senza esclusione di colpi, ma in questo momento il vantaggio sembra a favore di Bitcoin, man mano che gente sveglia ed organizzazioni influenti fanno propria la novità.

Traduzione a cura di Dusty per Il Portico Dipinto

Nessun commento: